(plastic) BOBBY2018-10-22T20:01:20+00:00

Project Description

(PLASTIC) BOBBY

GUARDA IL TRAILER

Click

Movimento per una danzatrice, un assistente di scena e 100 personaggi inventati di plastica

L’essere umano di sesso femminile, come creatura che genera corporeità significante, vita, struttura sociale e che da essa viene circoscritta, contenuta, inclusa, a volte domata e dominata. In un viaggio attraverso l’identificazione di sé attraverso la riscoperta della vulnerabilità, dell’imperfezione, dell’errore.

IDEA ARTISTICA

(PLASTIC) BOBBY è una finestra sulla donna nel propio contesto sociale, che osserva e si lascia osservare, che agisce ed è agita, che tenta un processo evolutivo, di conservazione e affermazione della propria unicità, nonostante una costante azione interagente.

Il percorso creativo si configura come uno spazio salvifico di identificazione tra il sé interiore e il sé nel mondo, all’interno del quale ci si concede la trasparenza delle intenzioni e l’illusione fornisce un immaginario in cui le distanze e i colori si manipolano.

In scena una danzatrice che compie un viaggio, un ciclo vitale, un cerchio biologico, un sistema ecologico, mentre il contesto ambientale intorno cambia e fiorisce di personaggi e metonimie, a mano di un “deus ex machina” (assistente di scena visibile e partecipante) che manipola e sovverte lo spazio scenico live.

Il movimento coreografico ha origine da una conversazione con il tentativo ridondante e indelebile dell’essere femminile di conoscere e riconoscere lo spazio interiore, abitato dall’istinto primordiale alla genesi di idee ed esseri umani.

Si danza un gesto fatto di tentativi, errori ed evoluzioni, di conservazione e adattamento di forma, propulsione, proiezione.